Perché SonoStanco

Ho immaginato di riuscire davvero a comunicare con gli altri.

Ho immaginato un mondo denso di contenuti e di Verità concrete, inoppugnabili.

Ho parlato, ho ascoltato.

Ho ascoltato di nuovo, poi mi sono perso ed inevitabilmente ritrovato solo.

Circondato dalla gretta e ignavia schiera di individui senza voce ne “Verità alcuna”.

Credo si tratti di questo, infine.

SonoStanco è il mio urlo silenzioso. il mio folle atto di sensatezza. il mio tentativo di ricerca mai sopito :

la Condivisione.

Ne ho davvero bisogno?

Probabilmente no